La casa delle anime

di Anna Fraddosio Commenta

La casa delle anime è un edificio dell'epoca medievale, situato nelle periferia di Genova, luogo che attira numerosi curiosi del paranormale.

La casa della anime: chi la conosce o ne ha mai sentito parlare? Molto probabilmente il popolo genovese conosce la casa per le vicissitudini successe al suo interno molti anni fa. Infatti essa è diventata famosa perchè luogo di orrori.


La casa delle anime è situata nell’estrema periferia di Genova, essa vanta una storia che risale al’antico periodo romando, dove ancora Genova era la capitale della tribù dei Veituri. Nel medioevo questa casa era un grande edificio adibito a locanda per i viaggiatori, niente di strano se non fosse che qualunque viaggiatore sostasse la notte misteriosamente non ne usciva più.

La casa delle anime: la leggenda

La leggenda narra, che quando ancora la via dove era situata la locanda, collegava mari e monti, molti erano i mercanti, pellegrini o guerrieri che percorrevano quella strada e che quindi la notte si trovano costretti a pernottare nell’unica locanda disponibile: la Casa delle anime.

Purtroppo nessuno ancora sapeva che i locandieri erano dei briganti che di notte, tramite una serie di passaggi segreti, entrava nelle stanze degli ospiti più ricchi derubandoli e poi uccidendoli brutalmente.

A seguito di alcune indagini, gli omicidi vennero finalmente alla luce; scoprirono infatti che nei terreni intorno alla casa si trovavano i corpi ammassati e mutilati delle vittime. I locandieri vennero dunque catturati e condannati a morte.

Ma non finì qui: la casa delle anime ormai disabitata da anni per la sua pessima fama di “locanda maledetta”, venne acquistata da una famiglia, caduta in miseria, dopo la II guerra mondiale.
La famiglia raccontò che subito dopo che si stabilirono, iniziarono di notte a sentire rumori in casa, porte che sbattevano, oggetti che si spostavano da soli, e mentre all’esterno urla e lamenti continuavano per tutta la notte.

Una sera si presentò una donna, in cerca del suo amante scomparso, aveva vestiti di altri tempi, e diceva di essere venuta a conoscenza che il suo amato alloggiava lì. I nuovi proprietari le dissero che ormai da anni la casa non era più una locanda e che la maggior parte degli ospiti erano stati uccisi. La giovane, appreso la morte del suo compagno, si dissolse come fumo, lasciando solo un profumo di rose. La famiglia terrorizzata scappò nel cuore della notte.

La casa visse un nuovo periodo di abbandono, da allora nessuno ci ha più abitato e ad oggi è solo un luogo di turisti e curiosi amanti del paranormale che spera di vedere qualche anima che ancora risiede nella Casa delle anime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>