La casa Vianello infestata dai fantasmi

di Anna Fraddosio Commenta

E’ da un po’ di giorni che nel mondo del web non si parla di altro; sembrerebbe che la casa di Raimondo Vianello e Sandra Mondaini sia infestata dai fantasmi. La notizia viene raccontata direttamente da una persona molto vicina ai due comici che hanno fatto la storia della televisione italiana.


Di fatti sembrerebbe, dal racconto, che Sandra e Raimondo non hanno certo smesso di stuzzicarsi e farsi i dispettucci. John Mark Magsino, il 24enne figlio dei due domestici filippini che hanno per anni convissuto nella casa dei due attori ha riferito ai giornali testuali parole:

“Sono cominciati subito dopo la scomparsa di zio Raimondo e sono andati avanti per alcuni mesi, fino a quando è mancata zia Sandra.
[…] Per esempio mi ricordo che all’improvviso si accendevano i due televisori di casa, in salotto e in sala da pranzo, per sintonizzarsi su un canale che noi non vedevamo mai, il 13. Così come, nel bagno dello zio Raimondo, cominciava a scorrere l’acqua della doccia, come se qualcuno avesse azionato la manopola.
[…]Spesso, poi, abbiamo visto una serie di ombre aggirarsi per casa: è successo a me, ma anche a mia cugina che era venuta a trovarci. Cinque mesi dopo, quando è scomparsa zia Sandra, questi fenomeni sono cessati.”

Pare quindi che il signor Vianello attuasse questi fenomeni paranormali per non far sentire troppo sola la moglie tanto amata, e quindi gli facesse dei piccoli gesti per far sentire la sua presenza, per fargli capire che lui era ancora lì. Un modo davvero molto romantico ma al quanto inquietante. A sostenere questa teoria c’è il fatto che dopo la morte della signora Sandra tali fenomeni non si sono più ripetuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>